Villa Santera Rosato ottenuto da 100% uve Primitivo vinificate in rosa. Il Primitivo è l’uva dalla quale generalmente si ottengono vini rossi ricchi e potenti dove morbidezza e opulenza sono le caratteristiche principali. Caratteristiche che apparentemente sembrano distanti dall’idea di vino rosato. Solo apparentemente però, in quanto molto dipende dalla gestione del vigneto. Il Primitivo è un’uva con sentori di piccoli frutti di bosco particolarmente spiccati che, nel caso dei vini rossi, con la sovrammaturazione virano verso la frutta matura e la confettura.

Un’uva con queste caratteristiche, raccolta a cavallo tra la seconda e la terza decade di Agosto, prima dell’inizio dei consueti processi di disidratazione che interessano il Primitivo, permette di ottenere dei vini rosati con note particolarmente fruttate e con un’invidiabile freschezza. Queste note organolettiche sono molto identitarie del vitigno e vengono amplificate dalla vinificazione in rosa, grazie alla quale è possibile realizzare una vera spremuta di Primitivo, senza alcuna influenza da parte del legno e dell’appassimento. Alla vista si presenta di un colore rosa tenue con riflessi brillanti, al naso sprigiona sentori di piccoli frutti rossi di bosco con note floreali che lo rendono molto elegante, in bocca si esprime con una buona freschezza che dà piacevolezza alla beva e con un finale morbido che invita a bere il secondo bicchiere.

Le uve dopo una soffice pigiadiraspatura sono sottoposte a macerazione pellicolare (8 – 10 °C) per alcune ore. Successivamente il mosto viene sgrondato e lasciato decantare per 24 ore. Un volta pulito, viene spillato e fatto fermentare a 14 – 16 °C per circa 20 giorni. Segue un breve affinamento in acciaio prima dell’imbottigliamento.

Peso 1,3 kg
Vitigno

Spesso acquistati insieme

+ + + + +
Prezzo per tutti:   60,00 55,80

Dalla stessa Cantina

Potrebbero Piacerti anche

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla newsletter dedicata agli amanti dei Vini, ricevi uno sconto immediato del

5%